Due “Monologhi dopo la mezzanotte” di Izabella Teresa Kostka su “Farepoesia”

Ringrazio l’animatore culturale Luca Ariano per l’invito e per la pubblicazione di alcuni miei testi tratti dalla silloge inedita “Monologhi dopo la mezzanotte” sul blog “Farepoesia”. Sono lusingata.
Buona lettura agli interessati.



https://farapoesia.blogspot.com/2022/05/tratto-dalla-silloge-inedita-monologhi.html?m=1

Archivio: Ermetic 1° e 2° (2016)

LESBO (ermetic 1°)         

Prenditi cura di me
come se fossi l’ultimo rifiuto,
scartato dal regime di questo sistema
pregno di melma e d’ipocrisia.

Attendo la resurrezione
assorbendo la vita dal tuo affanno,
godendo di notte della stessa materia
ignorando l’inferno e la dannazione.

Purifica le tue membra
succhiando l’essenza del nostro peccato.


SCHIZO (ermetic 2°)  

Lasciatemi vagare tra gli spettri di ieri
in cerca costante delle risposte,
ingabbiata nella stanza abitata dall’ombre
perdo le briciole della ragione.

Nutro le mie paure
condannata all’esilio, senza ritorno.




Omaggio per Mirjam Appelhof
per Words Social Forum
Izabella Teresa Kostka
2016@diritti riservati

Foto dal web

RITORNI / POWROTY (IT – PL)

I ritorni sono salati
conditi con le lacrime,
dopo il borsch
di quello che c’era
non trovo i dolciumi.

Finestra imbrattata di punizione
tiene lontano il futuro,
non vedo la luce
infranta come una lampada
e il vetro infilza l’anima,

sanguino.

Powroty są słone
łzami przyprawione,
po cierpkim barszczu
z tego, co było
nie odnajdę słodyczy.

Okno zabazgrane karą
odgradza przyszłość,
nie widzę światła
rozbitego jak lampa
a szkło wbija się w duszę,

krwawię.

Izabella Teresa Kostka, ottobre / październik 2021

Diritti intellettuali riservati all’autrice / Prawa autorskie zastrzeżone

Izabella Teresa Kostka, 2021

Novità: L’antologia internazionale “La poesia nei giorni della paura” a cura di Milton Fernández

Sono onorata di fare parte di questa interessante antologia “La poesia nei giorni della paura”, a cura di Milton Fernández (Rayuela Edizioni). Ringrazio di cuore il curatore e la casa editrice, i miei ringraziamenti vanno anche all’amico Umberto Barbera per le foto.

#Bezkres / Infinito: Realismo Terminale

In anteprima #realismoterminale

Nel numero di agosto del mensile polacco di cultura e letteratura ” Bezkres/ Infinito “, nella mia rubrica dedicata al Realismo Terminale e nell’ allegato cartaceo  straordinario saranno pubblicati:
– le poesie di  Guido Oldani , Giuseppe Langella , Igor Costanzo , Beppe Mariano , Annachiara Marangoni , Tania Di Malta, Stefano Torre e della sottoscritta Izabella Teresa Kostka accompagnati dai ritratti a matita eseguiti dall’artista polacco Marian Maciek Jedliński,
– la presentazione della trilogia / antologia del Realismo Terminale a cura di Tania Di Malta.

Tutti i testi in originale italiano con la mia traduzione in polacco. Ringrazio il redattore Adam Gabriel Grzelązka per la disponibilità e collaborazione.

#Antologie: “Zwierzenia zwierza / Le confessioni degli animali” (Dobrota Editore, Polonia 2020

#zwierzeniazwierza #almanacco #IzabellaTeresaKostka

Finalmente è arrivata! L’antologia natalizia “Zwierzenia zwierza / Le confessioni degli animali” dedicata integralmente agli animali ed edita dalla casa editrice “Dobrota” di Adam Gabriel Grzelązka. All’interno anche i miei testi dedicati a Elvis e non solo 🤗. Ringrazio per la pubblicazione, il volume è fantastico! / nareszcie w moich rękach almanach świąteczny “Zwierzenia zwierza” zadedykowany właśnie zwierzakom, opublikowany przez wydawnictwo “Dobrota” Adama Gabriela Grzelązki, a w nim także moje teksty dla Elvisa i nie tylko. Dziękuję serdecznie za publikację, fantastyczna!!

Per acquistare l’antologia / Link do zakupu antologii:

https://www.bezkres-pismo.pl/sklep/pl/strona-glowna/44-zwierzenia-zwierza.html

#Bezkres: Ponte poetico – la prefazione del Prof. Giuseppe Langella e alcune poesie scelte

Nel numero di ottobre del mensile polacco “Bezkres / Infinito” tanto spazio editoriale è stato dedicato di nuovo all’antologia italo- polacca “Ponte poetico / Most poetycki” (Kimerik Edizioni). Invito alla lettura della prefazione del Prof. Giuseppe Langella e delle poesie scelte di Guido Oldani, Giuseppe Langella e della sottoscritta Izabella Teresa Kostka. Tutti i testi nella mia traduzione in lingua polacca, le liriche anche in italiano. Ringrazio Adam Gabriel Grzelązka per la collaborazione.

#pontepoetico
#realismoterminale
#antologiabilingue
#bezkres

Racconterà di noi

RACCONTERÀ DI NOI

Naufraga lentamente
nell’oceano pubico delle mie maree,
ove annega ogni peccato
distante dal senso del Bene e del Male.

Non pensare,
segui il flusso del vero sentire
sprigionato dal ventre della lussuria,
intreccia le membra alle mie radici
sul tuo corpo avvolte come i rami dell’edera.

Rigogliosi fioriremo all’arrivo della pioggia,
bagnati dall’essenza di una Nuova Vita.

Essa racconterà di noi
nell’avvenire della nostra mancanza.

Izabella Teresa Kostka
2016, diritti riservati, edita

Izabella Teresa Kostka, Milano 2020

CANTANDO ALLA VITA

CANTANDO ALLA VITA

Nulla
può impedirmi di volare.

Potete imprigionarmi
tra binari di pregiudizi,
leggi marziali, cuori di cemento,
deridere ogni sbaglio
e brusca caduta,
applaudendo, sfacciati, la vigliaccheria.

Sono un sasso nelle Vostre scarpe?

Toglietemi subito dalla memoria,
dagli occhi accecati dalle menzogne,
il mio moto perpetuo non lo fermerete
si alimenterà audace della speranza.

Questo Mondo è una discarica di rifiuti
drogati di fama e di apparenze,
rincorre il danaro come un cane
legato alla corda nella recinzione.

Mi trovate rabbiosa?

Sono voce d’un libero pensiero
senza prospettive né un felice atterraggio,
combatto e abbatto le frontiere umane
per raggiungere, un giorno,
i campi della comprensione.

Come un aquilone mi lancerò
intonando per sempre il canto alla vita!

Izabella Teresa Kostka, 2019

Diritti intellettuali riservati all’autrice

Milano, 2020

AL MONDO

Con un po’ di autoironia

AL MONDO

Non bastonatemi con le vostre sentenze
appuntite come frecce d’un secolare arco,
non sputatemi addosso l’invidia
invadente come un volantino del supermercato.

Ho scelto di percorrere la strada
distante dai mercatini della vanità umana
che intrecciata tra le pagine dei social network
convoglia la vera arte verso la ripa delle banali bancarelle.

Lo so,
Vi rode l’indipendenza estranea alla sottomissione,
essa non rincorre mai nessuna bandiera
e difende testarda le proprie credenze.

Sono un faro solitario in balìa delle maree,
resistente alle corrosive ondate di rabbia
e di acida cattiveria.

Un giorno Pegaso cavalcherò
sorvolando la necropoli dei pregiudizi.

Izabella Teresa Kostka, 2019 Diritti intellettuali riservati, edita.