I.T. KOSTKA: BIOGRAFIA AGGIORNAMENTO 2018

NOTA BIOGRAFICA

Izabella Teresa Kostka è nata a Poznań (Polonia) ed è laureata con lode in pianoforte di cui è insegnante. Dall’anno 2001 vive e lavora a Milano, è appassionata di teatro, scrittura, fotografia e arte, è giornalista freelance per WordPress, organizzatrice e presentatrice di eventi culturali, ideatrice e coordinatrice generale del programma ciclico itinerante “Verseggiando sotto gli astri di Milano”. Negli ultimi tempi ha ricevuto numerosi importanti riconoscimenti e premi nazionali e internazionali, tra cui ricordiamo il Premio Speciale della Giuria al XXVIII Concorso Letterario “La Mole” (Torino 2015), il 1° Premio al Concorso Internazionale “Inchiostro e Anima” dedicato a Mariannina Coffa (Noto, Sicilia 2015), il 3° Premio al Concorso Letterario “Poetiche Ispirazioni” (Viganò, Lecco 2016), il 2° Premio al Concorso Letterario “Il sogno nel cassetto” (Lodi 2016), le Menzioni d’Onore al Concorso “Terra di Virgilio” (Mantova 2016), “Ponte Vecchio” (Firenze 2016), “Memorial Miriam Sermoneta” (Roma 2016), “Inchiostro e Anima” (Noto 2016), il 1° Posto al Concorso Nazionale di Poesia Edita Leandro Polverini per il libro “Gli Espulsi dall’Eden (Roma 2016, poesia allegorica), tra i finalisti del Concorso Gioachino Belli (Roma 2016), il 2° Premio al Concorso Internazionale “La voce dei Poeti” Verbumlandiart (Lecce 2016), il 5° Premio al Concorso “Le pelle non dimentica” contro la violenza sulle donne (Ancona 2016), la Targa di Merito del Centro di Ricerca e Formazione Scientifica Cerifos di Milano conferito in occasione del 10° Anniversario del Centro e del 1° Anniversario del programma “Verseggiando sotto gli astri…”, il Premio della Fondazione Daga “Artista 2017” per la poesia e per la diffusione della cultura e dell’arte (Cagliari 2017), il Premio Speciale per la “Migliore Autrice Straniera” al 23° Concorso “Ossi di seppia” (Arma di Taggia, Imperia 2017), tra i finalisti del Concorso Proust en Italie – Il Giardino di Babuk organizzato da La Recherche (Roma, 2017), il 1° Premio al Concorso di Poesia edita Leandro Polverini per il libro “Le schegge” (poesia espressionista, Roma 2017), Il Premio Della Critica al Concorso Internazionale Letterario Seneca per la silloge “Ka_r_masutra” e, per la stessa silloge, la Menzione d’onore al Concorso Internazionale “I colori dell’anima” Mondo Fluttuante (Sanremo, 2017), il 2° Premio al Concorso di Poesia “La nascita” (Caltagirone, 2017), il 4° Premio al Concorso Letterario “Ponte Vecchio” (Firenze, 2017), la Menzione d’Onore per il libro “Peccati” al Concorso Internazionale di Letteratura “Club della poesia” (Cosenza, 2017), il Premio Internazionale Writers Capital International Foundation per la poesia e l’attività culturale svolta (2017, registrato presso O.N.U). Ha partecipato a numerose mostre di arti visive e fotografia presso Circuiti Dinamici di Milano: “I luoghi del silenzio” e “La Città Silente” (2016), “Contro la violenza sulle donne: Coscienza negata” (2017); ha partecipato all’evento “Io non ho paura” contro la violenza sulla donne organizzato nell’ambito del ciclo “Europa è per le donne” presso il Parlamento Europeo a Milano (2016), al Festival Alda Merini presso Spazio Alda Merini (Milano, 2017) e al Festival di Arte contemporanea “Avalon in arte” (Salerno, 2017). Ha pubblicato nove raccolte poetiche (“Granelli di sabbia” 2014, “Gli scatti” 2014, “Caleidoscopio” 2015, “A spasso con la Chimera” 2015, “Incompiuto” 2015, “Peccati” 2015, “Gli espulsi dall’Eden” 2016, “Le schegge” 2017, “Si dissolvono le orme su qualsiasi terra – Rozmywają się ślady na każdej ziemi” versione bilingue 2017), ebooks vari, le sue liriche compaiono su varie antologie ( tra cui “Alda nel cuore”, “Nel nome di Alda”, “Repertorio di arte e poesia” e “Parole d’Amore” Ursini Edizioni, “Novecento – non più. Verso il realismo terminale” con l’introduzione di Guido Oldani per La Vita Felice Edizioni, “L’Amore al tempo dell’integrazione” PoetiKanten Edizioni, “L’antologia proustiana de La Recherche” 2016 e 2017, “Poeti di ieri e di oggi. Storia contemporanea in versi, Antologia di poesia civile” Agemina Edizioni, “Il segreto delle fragole” LietoColle), su numerosi siti culturali e su riviste letterarie (La Recherche, Euterpe, Bibbia d’asfalto, blog “Poetry Dream” di Antonio Spagnuolo, La presenza di Èrato, Letteratura al femminile, Partecipiamo.it, Words Social Forum, Liburni Arte e Cultura). Curatrice di diverse antologie benefiche tra cui “Mai più” – per il Giorno della Memoria, “Oltre il male” – dedicata ai malati terminali, ai sopravvissuti e agli scomparsi precocemente (presentata nell’ambito della rassegna internazionale letteraria BookCity di Milano), insieme al critico letterario Lorenzo Spurio del volume “Non uccidere. Caino e Abele dei nostri giorni ” contro ogni violenza e discriminazione, “Le maree della vita” (insieme alla poetessa Lina Luraschi). Impegnata nel sociale con numerose pubblicazioni di cui il ricavato è devoluto in beneficenza. Socia dell’Associazione Artistica Culturale Autori e Amici di Marzia Carocci. Dall’anno 2017 corrispondente ufficiale per la sezione Arte e Cultura dell’internazionale portale giornalistico “Polacchi in Italia”, fondatrice e capo – redattrice del sito culturale “VERSO – spazio letterario indipendente”, ideatrice e co – fondatrice del Gruppo per la diffusione della cultura e dell’arte “Valchiria”. Ha partecipato a numerose trasmissioni radiofoniche e ai programmi culturali televisivi tra cui “Angoli” dell’emittente Espansione Tv a Como. Dall’anno 2017, grazie alla collaborazione con il Maestro Guido Oldani e il Prof. Giuseppe Langella, dedica molte iniziative culturali alla propagazione della corrente artistica del Realismo Terminale.

● Sito web personale: https://izabellateresakostkapoesie.wordpress.com/

● Profilo professionale LinkedIn:
https://www.linkedin.com/in/izabella-teresa-kostka-09485ab7

● Sito web del “Verseggiando sotto gli astri di Milano”: https://verseggiandosottogliastridimilano.wordpress.com/

● Pagina su “La Recherche”:
http://www.larecherche.it/autore.asp?Utente=izabel&Nominativo=Izabella%20Teresa%20Kostka

● Sito “VERSO – spazio letterario indipendente”:
https://versospazioletterarioindipendente.wordpress.com/

BIOGRAFIA 2017

NOTA BIOGRAFICA 

Izabella Teresa Kostka è nata a Poznań (Polonia) ed è laureata con lode in pianoforte di cui è insegnante. Izabella vive e lavora a Milano, è appassionata di teatro, scrittura, fotografia e arte, è giornalista freelance per WordPress e sul blog culturale “Partecipiamo.it”, corrispondente della sezione arte e cultura sull’internazionale portale giornalistico “Polacchi in Italia”, organizzatrice e presentatrice di eventi culturali come “Verseggiando sotto gli astri di Milano” presso il Centro di Ricerca e Formazione Scientifica Cerifos di Milano. Negli ultimi tempi ha ricevuto numerosi importanti riconoscimenti e premi nazionali e internazionali, tra cui ricordiamo il Premio Speciale della Giuria al XXVIII Concorso Letterario “La Mole” (Torino 2015), il 1° Premio al Concorso Internazionale “Inchiostro e Anima” dedicato a Mariannina Coffa  (Noto, Sicilia 2015), il 3° Premio al Concorso Letterario  “Poetiche Ispirazioni” (Viganò, Lecco 2016), il 2° Premio al Concorso Letterario “Il sogno nel cassetto” (Lodi 2016), le Menzioni d’Onore al Concorso “Terra di Virgilio” (Mantova 2016), “Ponte Vecchio” (Firenze 2016), “Memorial Miriam Sermoneta” (Roma 2016), “Inchiostro e Anima” (Noto 2016), il 1° Posto al Concorso Nazionale di Poesia Edita Leandro Polverini per il libro “Gli Espulsi dall’Eden (Roma 2016, poesia allegorica), tra i finalisti del Concorso Gioachino Belli (Roma 2016), il 2° Premio al Concorso Internazionale “La voce dei Poeti” Verbumlandiart (Lecce 2016), il 5° Premio al Concorso “Le pelle non dimentica” contro la violenza sulle donne (Ancona 2016), la Targa di Merito del Centro di Ricerca e Formazione Scientifica Cerifos di Milano conferito in occasione del 10° Anniversario del Centro e del 1° Anniversario del programma “Verseggiando sotto gli astri…”, il Premio della Fondazione Daga “Artista 2017. Promotrice di arte e letteratura” per la poesia e per la diffusione della cultura (Cagliari 2017), il Premio Speciale come  “Migliore Autrice Straniera” al 23° Concorso “Ossi di seppia” (Arma di Taggia, Imperia 2017), il Premio Speciale della Critica al Concorso Letterario Internazionale Seneca per la silloge inedita “Ka_r_masutra” (Bari 2017), la Menzione d’Onore al Concorso Letterario Internazionale “Club della poesia” sezione Libro Edito di poesia per la raccolta “Peccati” (Cosenza 2017), il Diploma con la Medaglia al 3° Concorso Proust en Italie – Il Giardino di Babuk organizzato da La Recherche (Roma 2017). Ha partecipato a numerose mostre di arti visive e fotografia presso Circuiti Dinamici di Milano: “I luoghi del silenzio” e “La Città Silente” (2016), “Contro la violenza sulle donne: Coscienza negata” (2017), ha pubblicato alcuni scatti fotografici sull’antologia “16° Incontro di Autori e Amici di Marzia Carocci” (2016).  Ha pubblicato otto raccolte poetiche (“Granelli di sabbia” 2014,  “Gli scatti” 2014,  “Caleidoscopio” 2015,  “A spasso con la Chimera” 2015,  “Incompiuto” 2015, “Peccati” 2015, “Gli espulsi dall’Eden” 2016, “Le schegge” 2017), ebooks vari,  le sue liriche compaiono su varie antologie ( tra cui “Alda nel cuore”, “Nel nome di Alda”, “Repertorio di arte e poesia” e “Parole d’Amore” Ursini Edizioni, “Novecento – non più. Verso il realismo terminale” con l’introduzione di Guido Oldani per La Vita Felice Edizioni, ‘L’Amore al tempo dell’integrazione” PoetiKanten Edizioni, “Treni – l’antologia proustiana” La Recherche, “Storia contemporanea in versi. Antologia di poesia civile. Poeti di ieri e di oggi” Agemina Edizioni), su numerosi siti culturali e su riviste letterarie (La Recherche, Euterpe, Bibbia d’asfalto, blog  “Poetry Dream” di Antonio Spagnuolo, Liburni Arte e Cultura, Il Caffè – mensile di Arte, Costume e Storia). Ha partecipato all’evento “Senza Paura” organizzato nell’ambito del ciclo “Europa è per le donne” in collaborazione con il Parlamento Europeo a Milano e la Casa della Poesia di Monza e, di recente, al 1° Festival Alda Merini presso il Museo Spazio Casa Merini a Milano. Curatrice di diverse antologie tematiche tra cui “Mai più” – per il Giorno della Memoria e “Oltre il male” – dedicata ai malati terminali, ai sopravvissuti e agli scomparsi precocemente  (presentata nell’ambito della rassegna internazionale letteraria BookCity di Milano), di recente, insieme al critico letterario Lorenzo Spurio co-curatrice dell’antologia “Non uccidere. Caino e Abele dei nostri giorni ” contro ogni violenza e discriminazione.  Impegnata nel sociale con numerose pubblicazioni di cui il ricavato è devoluto in beneficenza. Socia dell’Associazione Artistica Culturale Autori e Amici di Marzia Carocci, ideatrice e co-fondatrice del Gruppo per la diffusione della cultura e dell’arte “Valchiria”, fondatrice e redattrice del blog culturale “Verso – Spazio Letterario Indipendente”.

● Sito web personale:

 https://izabellateresakostkapoesie.wordpress.com/

● Profilo professionale su LinkedIn:  

https://www.linkedin.com/in/izabella-teresa-kostka-09485ab7

● Sito web del “Verseggiando sotto gli astri di Milano”:  https://verseggiandosottogliastridimilano.wordpress.com/

NOTA BIO – BIBLIOGRAFICA 2017  RIASSUNTO 

NOTA BIOGRAFICA 

Izabella Teresa Kostka è nata a Poznań (Polonia) ed è laureata con lode in pianoforte di cui è insegnante. Izabella vive e lavora a Milano, è appassionata di teatro, scrittura, fotografia e arte, è giornalista freelance per WordPress, organizzatrice e presentatrice di eventi culturali come “Verseggiando sotto gli astri di Milano” presso il Centro di Ricerca e Formazione Scientifica Cerifos di Milano. Negli ultimi tempi ha ricevuto numerosi importanti riconoscimenti e premi nazionali e internazionali, tra cui ricordiamo il Premio Speciale della Giuria al XXVIII Concorso Letterario “La Mole” (Torino 2015), il 1° Premio al Concorso Internazionale “Inchiostro e Anima” dedicato a Mariannina Coffa  (Noto, Sicilia 2015), il 3° Premio al Concorso Letterario  “Poetiche Ispirazioni” (Viganò, Lecco 2016), il 2° Premio al Concorso Letterario “Il sogno nel cassetto” (Lodi 2016), le Menzioni d’Onore al Concorso “Terra di Virgilio” (Mantova 2016), “Ponte Vecchio” (Firenze 2016), “Memorial Miriam Sermoneta” (Roma 2016), “Inchiostro e Anima” (Noto 2016), il 1° Posto al Concorso Nazionale di Poesia Edita Leandro Polverini per il libro “Gli Espulsi dall’Eden (Roma 2016, poesia allegorica), tra i finalisti del Concorso Gioachino Belli (Roma 2016), il 2° Premio al Concorso Internazionale “La voce dei Poeti” Verbumlandiart (Lecce 2016), il 5° Premio al Concorso “Le pelle non dimentica” contro la violenza sulle donne (Ancona 2016), la Targa di Merito del Centro di Ricerca e Formazione Scientifica Cerifos di Milano conferito in occasione del 10° Anniversario del Centro e del 1° Anniversario del programma “Verseggiando sotto gli astri…”, il Premio della Fondazione Daga “Artista 2017” per la poesia e per la diffusione della cultura e dell’arte (Cagliari 2017), il Premio Speciale per la “Migliore Autrice Straniera” al 23° Concorso “Ossi di seppia” (Arma di Taggia, Imperia 2017), tra i finalisti del Concorso Proust en Italie – Il Giardino di Babuk organizzato da La Recherche  (Roma, 2017). Ha partecipato a numerose mostre di arti visive e fotografia presso Circuiti Dinamici di Milano: “I luoghi del silenzio” e “La Città Silente” (2016), “Contro la violenza sulle donne: Coscienza negata” (2017); ha partecipato all’evento “Io non ho paura” contro la violenza sulla donne organizzato nell’ambito del ciclo “Europa è per le donne” presso il Parlamento Europeo a Milano. Ha pubblicato otto raccolte poetiche (“Granelli di sabbia” 2014,  “Gli scatti” 2014,  “Caleidoscopio” 2015,  “A spasso con la Chimera” 2015,  “Incompiuto” 2015, “Peccati” 2015, “Gli espulsi dall’Eden” 2016, “Le schegge” 2017), ebooks vari,  le sue liriche compaiono su varie antologie ( tra cui “Alda nel cuore”, “Nel nome di Alda”, “Repertorio di arte e poesia” e “Parole d’Amore” Ursini Edizioni, “Novecento – non più. Verso il realismo terminale” con l’introduzione di Guido Oldani per La Vita Felice Edizioni, ‘L’Amore al tempo dell’integrazione” PoetiKanten Edizioni, “Treni – l’antologia proustiana” La Recherche, “Poeti di ieri e di oggi” Storia contemporanea in versi, Antologia di poesia civile, Agemina Edizioni), su numerosi siti culturali e su riviste letterarie (La Recherche, Euterpe, Bibbia d’asfalto, blog  “Poetry Dream” di Antonio Spagnuolo, Liburni Arte e Cultura). Curatrice di diverse antologie tematiche tra cui “Mai più” – per il Giorno della Memoria e “Oltre il male” – dedicata ai malati terminali, ai sopravvissuti e agli scomparsi precocemente  (presentata nell’ambito della rassegna internazionale letteraria BookCity di Milano), di recente insieme al critico letterario Lorenzo Spurio del volume “Non uccidere. Caino e Abele dei nostri giorni ” contro ogni violenza e discriminazione. Impegnata nel sociale con numerose pubblicazioni di cui il ricavato è devoluto in beneficenza. Socia dell’Associazione Artistica Culturale Autori e Amici di Marzia Carocci. Dall’anno 2017 corrispondente ufficiale per la sezione Arte e Cultura dell’internazionale portale giornalistico “Polacchi in Italia”. 

● Sito web personale: https://izabellateresakostkapoesie.wordpress.com/

● Profilo professionale LinkedIn: 

https://www.linkedin.com/in/izabella-teresa-kostka-09485ab7

● Sito web del “Verseggiando sotto gli astri di Milano”:  https://verseggiandosottogliastridimilano.wordpress.com/

● Pagina su “La Recherche”: 

http://www.larecherche.it/autore.asp?Utente=izabel&Nominativo=Izabella%20Teresa%20Kostka

BIOGRAFIA – AGGIORNAMENTO 2017 

Izabella Teresa Kostka, nata a Poznań (Polonia). Laureata in pianoforte all’Università Accademia di Musica I.J.Paderewski (Poznań, Polonia) dall’anno 2001 vive e crea a Milano. Appassionata di teatro, musica, letteratura e arte. Insegnante di pianoforte, interprete e traduttrice, organizzatrice e conduttrice di eventi culturali (tra cui “Verseggiando sotto gli astri di Milano” con il patrocinio del Centro di Ricerca e Formazione Scientifica CERIFOS di Milano), autrice di prefazioni ai libri di poesie e narrativa, nel passato ha eseguito vari concerti di pianoforte in Polonia, Italia e Germania. Ha ottenuto vari riconoscimenti e premi, tra i più significativi da ricordare: la Menzione di Merito al Concorso Letterario Internazionale il  Federiciano (Rocca Imperiale 2014), il 3° Premio al 3° Concorso Nazionale e Internazionale di Poesia e Narrativa “Club della poesia” (Cosenza 2015), il Diploma d’Onore della Montecovello Società Editrice (concorso Vivo da Poeta – Antologia Multitalent, Autobiografie di Poeti Contemporanei, Roma 2015), il Premio Speciale della Giuria al XXVIII Concorso Premio Letterario “La Mole” (Torino 2015), la 6º classificata al Concorso Nazionale di Poesia Edita Leandro Polverini con un libro di liriche “A spasso con la Chimera ” (Irda Edizioni), la 1° classificata al Concorso Internazionale di Poesia Inchiostro e Anima dedicato alla poetessa Mariannina Coffa (Noto, Sicilia, 2015), il Diploma d’Onore della Montecovello Società Editrice concorso Premio Èrato 2015 (Roma), il Premio della Critica 2015 – Antologica Atelier Edizioni per l’antologia di sillogi “Caleidoscopio”, tra i premiati al concorso delle arti figurative e di letteratura Microbo.net – ArtCafe  “Il Giorno della Memoria” (Milano 2016), la Menzione d’Onore al 4° Concorso di Letteratura Memorial Miriam Sermoneta per la silloge “Requiem” (Roma, 2016), il 2°  Premio al Concorso Letterario “Il sogno nel cassetto ”  (Mulazzano 2016), il 3° Premio Assoluto al V Concorso Letterario “Poetiche Ispirazioni” (Viganò, Lecco 2016), la Menzione d’Onore al 2° Concorso di Letteratura “Ponte Vecchio” (Firenze, 2016), la Menzione d’Onore al concorso di poesia erotica “Afrodite 2016” (MonteCovello Società Editrice, Roma 2016), il Diploma di Merito al concorso “Terra di Virgilio” (Mantova 2016), Menzione d’Onore al Concorso  Letterario “Mani in volo” (Costabissara 2016), la Menzione d’Onore al Concorso Internazionale Inchiostro e Anima dedicato a Mariannina Coffa  (Noto 2016, Sicilia), il 1° Posto al Concorso Nazionale di Poesia Edita Leandro Polverini 2016 per  il  libro ” Gli espulsi dall’Eden ” sezione poesia allegorica (Livinio – Roma), la Targa di Merito del Cerifos in occasione del primo anniversario del programma ” Verseggiando sotto gli astri di Milano”( Milano 2016), premiata al Concorso Letterario “La pelle non dimentica ” contro la violenza sulle donne  (Ancona 2016), il 2° Premio al Concorso Letterario Internazionale “La voce dei Poeti” Verbumlandiart  (Lecce 2016), finalista del Concorso Gioachino Belli  (Campidoglio, Roma 2016), il Premio Fondazione Daga “Artista 2017” per la poesia e per la diffusione della cultura e dell’arte, Promotrice della letteratura  (Cagliari 2017), il Premio Speciale come “Migliore Autrice Straniera” al 23° Concorso Letterario Ossi di Seppia  (Arma di Taggia, Imperia 2017), premiata al Concorso Letterario Proust en Italie  – Il Giardino di Babuk  (Roma, 2017), la Menzione d’Onore per il libro “Peccati” al Concorso Internazionale “Club della poesia” (Cosenza, 2017),  il  Premio Speciale della Critica al Concorso Internazionale Letterario Seneca a Bari  (2017). Ha partecipato a varie mostre d’arte visiva tra cui “Progetto Internazionale Mail Art Frida Kahlo – una donna nel futuro” (2014), “Microstorie di cibo” (spazio espositivo Cardinal Ferrari, Milano 2015), “Milano che cambia” (Art Café,  Circuiti Dinamici,  Milano 2016), “I luoghi del silenzio” (Art Café, Circuiti Dinamici, Milano 2016), “Coscienza negata” contro la violenza sulle donne  (Circuiti Dinamici, Milano 2017), “Avalon Arte” (Cava de’ Tirreni, Salerno 2017).  Ha partecipato all’evento “Senza paura” organizzato dalla Casa della Poesia di Monza con il patrocinio del Parlamento Europeo nell’ambito del ciclo di incontri “L’Europa è per le donne ” (Palazzo delle Stelline – la Rappresentanza del Parlamento Europeo a Milano, marzo 2016), all’inaugurazione del vernissage internazionale Erotica 2016 presso la sede dell’Associazione Artebo a Bologna e a numerosi Slam Poetry. Ha pubblicato “Granelli di sabbia” (Irda Edizioni 2014),  “Caleidoscopio” (poesie sparse e sillogi 2013-2015, Antologica Atelier Edizioni 2015), “Gli scatti” (Aletti Editore 2014/2015), “A spasso con la Chimera” (Irda Edizioni 2015), “Peccati” , “Incompiuto” (Antologica Atelier Edizioni 2015), “Gli espulsi dall’Eden” (CTL Centro Tipografico Livornese Editore 2016), “Le schegge” (Irda Edizioni 2017), libro bilingue “Si dissolvono le orme su qualsiasi terra – Rozmywają się ślady na każdej ziemi” (CTL Edizioni 2017).  Pubblicazioni   su varie antologie “Astri immensi”, “Astri immensi 2°”, “La Nave Corsara”, Mosaico,  Mosaico 2, Mosaico 3, Il Menù di Giulietta ( Antologica Atelier),  “Il Federiciano 2014 – libro blu ” (Aletti Editore) ,  ” Sotto l’albero delle mele” , “Verrà il mattino e avrà un tuo verso “, “Habere Artem”,  “Tra un fiore colto e l’altro donato” (Aletti Editore), “Fuori dal disagio” (concorso C’era l’acca), “Il viaggio – ispirazioni poetiche ” (Associazione Gruppo Cultura Viganò) , “Alda nel cuore” e “Nel nome di Alda” (Ursini Edizioni, Premio di Poesia Alda Merini 2015 2016 e 2017), AA.VV Multitalent “Vivo da Poeta”, “Premio Èrato 2015 ( Montecovello Edizioni ), “Invisibili – voglio urlarlo al mondo” ( a cura di Daniela Straccamore edito da Irda Edizioni ), “E’ già autunno” (Montegrappa Edizioni), “Le parole nella rete” (Kimerik Editore), “Mai più”, “Il cantico delle stagioni vol.1° (Antologica Atelier Ed.2016), “L’amore al tempo dell’integrazione” ( PoetiKanten Edizioni 2016), “Inchiostri d’autore” (Spazio Tadini, concorso “La couleur d’un poème”, Milano 2016), “Terra di Virgilio 2016” (Gilgamesh Edizioni 2016), “Repertorio di arte e poesia” (Ursini Edizioni, Accademia dei Bronzi 2016), “Treni – antologia proustiana” (La Recherche 2016), selezionata per l’antologia  “Novecento  – non più. Verso il realismo terminale ” con l’introduzione di Guido Oldani (La vita felice Edizioni, 2016), “Parole d’amore” (Concorso San Valentino, Ursini Edizioni 2017), numerose   pubblicazioni su varie riviste tra cui “La voix catolique” (Parigi 2014),  “L’inchiesta “, rivista “Orizzonti”, “Liburni Arte e Cultura” ( CTL Centro Tipografico Livornese), la rivista di letteratura “Euterpe” a cura di Lorenzo Spurio, “La Recherche “, “Bibbia d’asfalto”.  E-book vari  “Il canto del ciliegio”, “L’urlo dei versi”, “Le briciole del tempo” (Antologica Atelier 2014), “Incompiuto”, “Entre toi et moi” (la silloge in lingua francese, I.T.K Edizioni 2015), “Visioni d’autore – scatti fotografici” (I.T.K. Edizioni 2016). Pubblicazioni  su vari blog letterari  “L’antro della poesia”, “I Rumori dell’anima”,  “Il sentiero poetico “, “Words Social Forum”,  “LiberArti”, “La cultura al femminile”, “Alessandria Post” e “I cittadini prima di tutto” di Pier Carlo Lava, “Poetry Dream” di Antonio Spagnuolo, Partecipiamo.it). Ha curato  numerose antologie tematiche tra cui “Mai più – per il Giorno della Memoria” e “Oltre il male – dedicata ai malati terminali” pubblicata con il patrocinio del Centro di Ricerca e Formazione Scientifica Cerifos di Milano  (la presentazione dell’antologia ha avuto luogo  durante la rassegna internazionale letteraria BookCity di Milano, novembre 2016),  di recente con il critico letterario Lorenzo Spurio cura la pubblicazione dell’antologia “Non uccidere.  Caino e Abele dei nostri giorni” contro la violenza sulle donne, la discriminazione e contro ogni piaga della società contemporanea.  Su WordPress conduce una rubrica culturale dal titolo “I dieci passi con…”. Impegnata nel sociale con numerose pubblicazioni di cui il ricavato è devoluto in beneficenza. 

Socia dell’Associazione Artistica Culturale Autori e Amici di Marzia Carocci. Ideatrice e co-fondatrice del Gruppo per la Diffusione della Cultura e dell’Arte Valchiria, fondatrice e redattrice del blog culturale “Verso – Spazio Letterario Indipendente “.

Sito web ufficiale:

https://izabellateresakostkapoesie.wordpress.com/

Sito web del “Verseggiando sotto gli astri di Milano”:

https://verseggiandosottogliastridimilano.wordpress.com
Sito web Verso – Spazio Letterario Indipendente:
https://versospazioletterarioindipendente.wordpress.com/

Foto @copyright Izabella Teresa Kostka 

LA MIA GRANDE SODDISFAZIONE: “GLI ESPULSI DALL’EDEN” (CTL Centro Tipografico Livornese Editore)

“Gli espulsi dall’Eden” – la mia grande soddisfazione. Ho lavorato lungo su questo libro in cui racchiudo numerosi ricordi legati alla figura di Giorgio Kostka, il mio carissimo zio artista pittore, scomparso precocemente dopo una lunga malattia invalidante (silloge “Ali di piombo”), tantissimi racconti e poesie biografiche e autobiografiche spesso estremamente personali (“Lo sterile grembo”, “A te, Papà da sempre assente”, “Non piangere”, “A Barbara”, silloge “Confidenze”), molte fotografie dei dipinti e diversi brani che descrivono gli avvenimenti del mondo contemporaneo in cui viviamo (silloge “Requiem” premiata al concorso “Memorial Miriam Sermoneta”, tratto dalla parte finale del capitolo “Urbi et Orbi”). Condividendo con Voi questo libro, racconto una parte di me, quella spesso sconosciuta e nascosta sotto un sorriso di ogni giorno. “Donne come me non piangono di giorno (…)” lottano e non si arrendono mai. Buona lettura agli interessati.

Il link per acquistare il libro su IBS:

http://www.ibs.it/code/9788898972562/kostka-izabella/espulsi-dall-eden.html

Il libro potete anche:
● ordinare contattando direttamente Centro Tipografico Livornese Editore CTL:
tel. 0586 806376
E mail: ctleditorelivorno@gmail.com

● acquistare sul sito Libreria Universitaria

● richiedere in ogni libreria citando il titolo, il nome d’autore e il codice ISBN: 978-88-98972-56-2
“Gli espulsi dall’Eden” di Izabella Teresa Kostka

image

“GLI ESPULSI DALL’EDEN” di IZABELLA TERESA KOSTKA edito da CTL CENTRO TIPOGRAFICO LIVORNESE EDITORE di Nino Bozzi (2016).

“Gli espulsi dall’Eden” di Izabella Teresa Kostka  (CTL Centro Tipografico Livornese Editore di Nino Bozzi, 2016).

●  PREFAZIONE  a cura di Cristiano Papeschi

La maggior parte degli indimenticabili poeti, e dei grandi artisti in generale, attinge la propria ispirazione dalla sofferenza. Una “giornata di sole” riempie di gioia, di allegria, di speranza; sembra una cosa scontata, è lo è fino a che il sole splende. Al contrario, una notte di tempesta ci opprime, mette tristezza, ansia e, quando il vento batte contro le finestre e i tuoni scandiscono il tempo, addirittura paura o terrore. Ma la notte di tempesta ci ricorda che la giornata di sole, con i caldi raggi che accarezzano il viso e sfiorano i petali di un fiore, non è poi così scontata, e ci porta a desiderare che i fulmini cessino e ritorni al più presto il sereno. Ma esiste davvero una speranza per quel sereno? O è solo un lontano miraggio in un deserto senza orizzonte? La vita di ognuno di noi è così, un naturale alternarsi di tempesta e sole, ma anche nell’esistenza più perfetta che l’uomo possa immaginare od ottenere, c’è sempre almeno qualche minuto di maltempo. L’artista è in genere un personaggio inquieto, che esprime la propria arte su una pagina, una tela od un pezzo di marmo informe, modellandolo sotto la guida di un sentimento pronto ad esplodere. Izabella non scrive di splendide giornate di sole, bensì di spaventose notti di tempesta, coinvolgendo il lettore che sappia “ascoltare” il triste canto della sofferenza, poiché ognuno di noi ha vissuto almeno un minuto di quella tempesta. E’ facile comprendere lo stato d’animo di un vincente, di un atleta che abbia tagliato il traguardo per primo o di un attore che abbia ricevuto un Oscar. Molto più difficile è cogliere il sentimento negli occhi di un “perdente”, di una persona comune verso la quale la vita non è stata poi così giusta. “Gli espulsi dall’Eden” è, in ordine cronologico ma non certo per importanza, l’ultima delle sue opere: “siamo pellegrini espulsi dall’Eden”, siamo anime in pena, un mosaico di sentimenti e sensazioni, paure e vittorie, gioe e dolori ma… soprattutto dolori! E non è casuale l’aver dedicato la raccolta all’amato zio Jerzy, un artista, ma soprattutto un uomo, che ha toccato l’apogeo della propria ispirazione immobilizzato su una sedia a rotelle, nel momento in cui quella famosa giornata di sole gli era stata negata, ed altro non era che un lontano ricordo ed una ancor più irragiungibile speranza: un uomo per il quale la sofferenza è stata la “magna mater “.
Non un unico tema nei versi di Izabella, bensì un insieme di situazioni, riflessioni e stati d’animo in diversi momenti della vita, spinti o trascinati dalle sensazioni di quel singolo istante fuggevole. Nel libro “Gli espulsi dall’Eden” Izabella tocca diversi argomenti, tutti caratterizzati da almeno una nota di dolore e sofferenza: da un veliero con le vele strappate dal tempo e dimenticato, immagine di qualcosa molto vicino all’autrice, alla sofferenza per una persona volata in Cielo prima del tempo, dalle solitudini vissute nei corridoi spogli del presente alle lacrime versate per un padre da sempre assente, dal ricordo di un volto del passato che scende gli scalini di un treno fino ad arrivare ad un tocco di vera sensualità ed immaginazione, un sentimento ed un desiderio consumato nella stanza di un motel, tra le corde di un gioco erotico o tra le lenzuola stropicciate di un letto complice di peccati lubrichi.
Un poliedrico insieme di frammenti di un cuore che pulsa, dove le “ali di piombo” sono forse l’immagine che meglio di tutte rappresenta la sofferenza e l’anima inquieta di un vero artista: quelle ali, così pesanti, potrebbero sembrare un qualcosa destinato ad affondare chi le porta, invece sono lo strumento che consente di librarsi nel cielo come splendidi falchi ma anche di volare fino ai limiti estremi delle umane possibilità, laggiù, lontano, un volo impossibile, un volo di Icaro… fino al Sole… fino a bruciare quelle ali e perdersi nell’infinito. Le parole di Izabella sono leggere, a volte dolci ed a volte disperate, ma allo stesso tempo pesano come macigni ed esplodono come piroclasti di un vulcano che si risveglia dal lungo sonno.

Dr.Cristiano Papeschi

●  DALL’ INTRODUZIONE di Izabella Teresa Kostka

Eppur il cuore arde ancora
intrappolato nel corpo senza speranza,
vola e sorvola ogni dolore,
dipinge gli istanti sulle crude tele.

Siamo pellegrini espulsi dall’Eden
in viaggio eterno verso l’ignoto,
condannati a vita su questa Terra
nel tempo inquieto dell’apocalisse.

Noi,
angeli caduti con le ali spezzate.
                                             (I.T.Kostka)

     È difficile descrivere tutte le sottili sfaccettature del mio sentire, raccontare le emozioni che hanno stimolato la mia creatività durante la nascita di questo libro. La vita, la quotidianità, la famiglia, i tormenti e le varie inquietudini, l’esistenza e la malattia, la sofferenza e la guerra,  l’ultima speranza, la pittura e l’arte di ogni genere e di ogni sfumatura. Da ragazza, come una spugna, ho assorbito le gioie e le lacrime che scolpivano le guance dei miei famigliari, seguivo gli eventi che rimanevano sulle pagine della storia. Proteggevo tutti quei molteplici ricordi nel cassetto della memoria con grande cura e commozione. Iniziando il lavoro su questa raccolta, ho deciso di sfogliare il diario della vita, ispirandomi alle opere di una persona a me estremamente cara: mio zio, uno dei fratelli maggiori della adorata madre Nina, il talentuoso artista pittore Jerzy (Giorgio) Kostka, che noi famiglia chiamavamo Jurek.
   Come mai questa scelta?
La sua vita, purtroppo interrotta precocemente, segnata all’apice della carriera artistica da un’inaspettata e grave malattia invalidante, ha lasciato in me un’ impronta indelebile. Quell’anima artistica libera da ogni tabù, avida di voglia di vivere e di conoscere le culture lontane, le terre sconosciute, una personalità  pronta a percorrere i sentieri dei famosi pittori (ha eseguito vari viaggi in Europa: ai Balcani, in Italia, in Francia, soprattutto a Parigi – una delle città più ammirate dallo zio, una metropoli ricca d’arte, d’amore, segnata dalle indelebili impronte degli impressionisti, la dimora del surrealismo di Dalì, delle donne e della libertà d’espressione), quella natura espansiva che ha trovato il suo sfogo in una pittura estremamente personale e di grande impatto emotivo, trasmettendo al pubblico la sua sublime sensibilità e la grande sofferenza (…)

Izabella Teresa Kostka

● Alcune poesie scelte:

OLTRE IL TEMPO

Quando un’Anima cara s’allontana nell’infinito,
rispettala in silenzio tenendo per mano,
accogli clemente ogni timore,
confessa di averla veramente amata.

Ascolta silente il suo respiro,
quel fragile canto del cuore morente,
accendi un cero della speranza,
un ultimo segno di fede umana.

Perdona,
cancella i vecchi rancori,
in una preghiera unendo i pensieri,
non dire “Addio” ma “Abbi pazienza,
ci vediamo di nuovo alla fine dei tempi”.

Non fuggire ombroso nel dirupo del pianto
rinchiuso nel guscio del cupo dolore,
proteggi nel cuore quel volto prezioso,
amalo per sempre,
a m a   o l t r e   i l   t e m p o.

IL DISTACCO

Ti ho tenuto per mano
mentre t’addormentavi nell’ultimo inverno,
scaldavo il gelo di un addio
con un tenero, semplice sorriso.

Ero la guida oltre il confine,
l’ultima scintilla nelle pupille,
la pace dei sensi nella battaglia,
un dolce sollievo in ogni sconfitta.

Non avevo più fretta,
ancorata agli ultimi, fragili istanti,
la guardiana leale del tuo traguardo
verso la terra del non ritorno.

Ora sono qui 
(mentre tu hai raggiunto il celeste alloggio),
sospesa tra il vuoto del brusco distacco
e l’eterna speranza di un nuovo inizio.

MEMENTO

Ho conosciuto uomini
drogati dalla loro ignoranza,
marionette sospese sui fili del potere,
marinai stregati dagli sguardi delle sirene,
abbagliati dalla luce del falso avere.

Gli schiavi del carnale
condannati agli scarti del piacere,
svuotati involucri dell’umana coscienza,
annegati di notte in un bicchiere di brandy,
fatti e rifatti tra le curve del godere.

Vivevano illusi dai futili miraggi,
aggrappati alle cosce a pagamento,
convinti di essere già immortali
calpestavano le grida, i sensi di colpa.

Ho pianto
sulle loro tombe coperte di fango, 
abbandonate e prive di qualsiasi ricordo,
gettate nell’oblio della dimenticanza,
sepolcri guardiani dell’eterna mancanza.

● Il link per acquistare il libro:

http://www.ibs.it/code/9788898972562/kostka-izabella/espulsi-dall-eden.html

Izabella Teresa Kostka, Milano 2016

image

ONE MOMENT IN TIME tratto dal libro “Invisibili – voglio urlarlo al mondo ” (Irda Edizioni)

                                                                  ONE MOMENT IN TIME

“Credo che si debba un po’ morire
prima che rinasca la luce,
varcare i confini della resistenza
ingoiando fette di amarezza.

Soffrire,
e poi risorgere più forte di prima
trovando le orme dei vecchi nemici,
voltare la pagina del proprio vissuto
riempiendo di gloria la tabula rasa.

Svanire,
bisogna sempre un po’ morire…”

cit. “One moment in time”
Izabella Teresa Kostka, giugno 2015

     Il mio racconto non è struggente né tragico, possiede  piuttosto un volto di profonda intolleranza e vari pregiudizi nei confronti di persone provenienti da diverse parti del mondo. Un velo di nefasto razzismo.
Ma ad rem.
    Sono nata nel Paese delle “Aquile Bianche”,  la patria del tanto amato Santo Giovanni Paolo II (Karol Wojtyła), terra di millenaria cultura e di storia sconvolta da guerre, spartizioni, ingiustizie politiche e vari tormenti sociali. Il mio cammino terrestre è iniziato in Polonia, in una splendida e grande città universitaria, ricca di cultura e monumenti.
Sono cresciuta in una famiglia in cui l’istruzione,  l’arte, i valori morali e la religione sono stati sempre messi al centro dell’educazione. La mia visione del mondo si allargava serenamente nonostante la situazione politica, che negli anni 80′ del XX secolo ha trascinato la Polonia in una battaglia per la democrazia,  per la libertà e per il cambiamento radicale del sistema politico. La battaglia, vinta, ha sconvolto e capovolto tutto il quadro geopolitico del nostro continente, iniziando dal movimento sindicale  di Solidarność e trovando  il suo apogeo nella caduta di muro di Berlino.
  Ma torniamo a me, una giovane fanciulla circondata dall’amore profondo della mia amata madre Nina e della coraggiosa nonna Leokadia (…)

Izabella Teresa Kostka
tratto da un racconto autobiografico
“One moment in time”
appartenente al libro
edito da Irda Edizioni
“Invisibili – voglio urlarlo al mondo”
(a cura di Daniela Straccamore)
Tutti i diritti riservati
2015@copyright

image