CAMMINO NEL CIMITERO DEI POPOLI

CAMMINO NEL CIMITERO DEI POPOLI

Cammino nel cimitero dei popoli,
dei figli di Caino mai perdonati,
nella luce dei ceri sull’ignote tombe
vibra soltanto l’ultimo grido.

Sanguina il grembo della Madre Terra
infestata dai vigliacchi,
dalle sporche guerre,
i sacri libri son bruciati al rogo
di cui il fuoco non cancella più i peccati.

Fratellanza?

Quanta utopia dai tempi dell’Eden,
quanto dolore sui sentieri terrestri,
nella corsa al potere si calpestano i sogni
degli umani striscianti come serpenti.

Siamo tutti figli prodighi
privati del senso della saggezza,
sordi ai rimproveri dei sensi di colpa
addestriamo all’ubbidienza le percosse coscienze.

Temiamo di essere diversi.

Vivo nel cimitero dei popoli,
tra i lupi mai sazi di sangue.

Izabella Teresa Kostka
Tratto dall’antologia “Non uccidere. Caino e Abele dei nostri giorni ” (The Writer Edizioni 2017), volume di cui sono stata co – curatrice insieme al critico letterario Lorenzo Spurio.

Foto Pixabay

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s