Tags

, , ,

NULLA 

Quel nulla
annidato tra gli ostinati silenzi
dell’indolente, inevitabile appassire,
tra le schegge conficcate sotto le unghie 
spezzate in un lungo, laborioso viaggio. 

Non avrò mai delle risposte
alle domande e ai dubbi del mio oggi,
rimarrò instabile come un faggio
trapiantato nell’estraneo, ostile giardino. 

E taccio
tra le pause di ogni respiro
tormentato di notte da orchi e spettri 
che inseguono voraci la fragile mente 
sbriciolata all’impatto col mondo moderno. 

Non trovo alcun senso dell’umano soffrire 
nato all’inizio dei tempi,
ormai senza fine.

Izabella Teresa Kostka
2017, tutti i diritti riservati “Il diario del viaggio” 

Foto by Izabella Teresa Kostka 

Advertisements