Tags

, , , , , , ,

SIAMO NUDI ( le fragranze: incenso e sandalo)

Siamo nudi dalla nascita, 
scarni 
come spoglie appese sulla croce
inclinata dal peso degli umani peccati. 

Al tempo scaduto accendiamo un cero
illudendoci di non avere le ore contate, 
facciamo pace con gli spiriti malvagi
pagando al buio ogni riscatto. 

Randagi come cuccioli senza più culla
percorriamo i vicoli della sofferenza, 
ci saziamo con istanti di facile sesso 
spalmando sui corpi la fragranza del sandalo. 

Siamo nudi al tempo di un addio
mentre si polverizzano le secche membra
e non ci fa risorgere l’odore dell’incenso 
percepito tra le fessure delle fredde lapidi.

Portiamo sotto l’unghie le fragili memorie
strappate alla Terra nel trapasso finale,
ridotte alla cenere 
come i tronchi delle vecchie querce.

Izabella Teresa Kostka
Tratto dall’antologia proustiana Proust 7° “Il profumo del tempo” (La Recherche, 2017)

Tutti i diritti riservati.

Advertisements