Tags

, , , ,

​LA STRAGE di Izabella Teresa Kostka

Ombre,
corpi sui barconi
come pozzanghere nere imbevute d’olio,
dal sudore orticante,
infiammabile come benzina,
carburante di ogni guerra e di crudele follia.

Le urla
affettano l’aria come un coltello d’acciaio
scricchiolante sul vetro imbrattato di coscienza,
tra le arrugginite rotelle del vecchio sistema
si fracassano le vite demolite sulla spiaggia.

Salme
– dispersi bulloni sui binari errati
che conducono gli spettri
verso la stazione dei sensi di colpa.

Rottamaio degli umani valori.

Tratto dall’antologia “Novecento non più. Verso il realismo terminale ” con la lettera introduttiva di Guido Oldani, a cura di Diana Battaggia e Salvatore Contessini. La Fenice Edizioni 2016

Tutti i diritti riservati

Advertisements