Tags

, , ,

​PADRINO (contro la pedofilia)

Avrei voluto ridere ancora, 
dal seme della vita sbocciare felice,
conoscere l’incanto del primo approccio
distesa al fianco di un semplice ragazzo.

Tu eri il tarlo del mio presente,
un pilastro oscuro di vuota infanzia,
un urlo taciuto nei singhiozzi del corpo,
la marcia carezza d’umiliazione.

Dolore, 
l’odore, 
il sapore del whisky,
le gocce di sangue dell’innocenza, 
i lividi nascosti sotto le vesti,
un grido del grembo, 
la lussuria mai sazia.

Io ero soltanto una bambina,
la bambola di gomma del tuo piacere,
la macchia rossastra sul lenzuolo,
un bicchiere di troppo del solito liquore.

Sono morta all’alba, 
nell’abbandono,
coi lunghi capelli coprendo vergogna.

Izabella Teresa Kostka 

tratto dal libro “Gli espulsi dall’Eden”
silloge “Urbi et Orbi”
CTL Editore 2016
Diritti riservati

Advertisements